Sede: via Maria Ausiliatrice 32 - 10152 TORINO / Info: +39 011.5224822 / Segreteria: +39 011.5224414 / Fax: +39 011.5224688 / Email: segretario@salesianipiemonte.it

.

.



.

lunedì 15 dicembre 2008

Inaugurazione Mostra Presepi



Inaugurazione della 10a Mostra di Presepi e la Devozione mariana attraverso gli Stendardi


Inaugurata il 12 Dicembre da Don Stefano Martoglio, Ispettore dei Salesiani del Piemonte e Valle di Aosta, la Mostra di Presepi 2008, allestita nella Cripta della Basilica di Maria Ausiliatrice, ha raggiunto la decima edizione.

Gli espositori sono 40, dei quali diversi sono veri costruttori ed artisti, che con la propria abilità ed ingegno hanno saputo realizzare opere stupende dalle dimensioni grandi e piccole, ed altri appassionati collezionisti di Presepi provenienti da tutto il mondo: tutti animati da grande amore per il Natale e per Gesù Bambino.

Le opere esposte sono 110. Apre la rassegna il Presepe, ambientato nella realtà salesiana di Valdocco, che prende spunto dal sogno nel quale la Madonna indica a Don Bosco il luogo per la costruzione della Basilica di Maria Ausiliatrice e delle altre opere dell’Oratorio.

I Presepi di movimento presentano le tante attività della vita quotidiana attorno alla Capanna della Natività, i tanti mestieri ormai scomparsi che attirano l’attenzione e l’interesse di piccoli e grandi. Presepi spettacolari riproducono con arte l’ambiente palestinese dal caratteristico colore ocra e le suggestive scene pastorali. Altri presentano ambientazioni agricole o paesaggi montani; non mancano Presepi caratteristici in stile napoletano.

Tutte le arti si sono attivate in creazioni originali. I maestri del legno hanno realizzato la Natività con sculture e personaggi ricchi di fantasia. Anche i panificatori ed i pasticceri hanno presentato Presepi realizzati con panettoni, pizza bianca e cioccolato. L’abilità delle mamme e delle nonne, con tanta pazienza, ha creato cose meravigliose con lana lavorata all’uncinetto, con stoffe preziose e semplice juta. La fantasia e la capacità espressiva giungono a creare scene di vita anche con gusci di uova, palline da ping pong e cartoncino.

Quanto a dimensioni alcuni Presepi occupano grandi spazi, altri sono piuttosto ridotti, altri ancora sono mini ed anche mini mini, come quelli in vetro di Murano.

Al centro della sala una serie di Stendardi antichi e artisticamente ci parlano della devozione popolare verso la Madonna. Provengono da paesi diversi: Cina, Irlanda, Italia, Spagna, Svizzera

La Mostra è degna di essere visitata, e sicuramente incontra l’apprezzamento degli adulti ed in modo particolare dei bambini.

Chi desidera avere maggiori informazioni, sul sito http://www.donbosco-torino.it/ trova i nominativi degli espositori ed alcune fotografie delle loro opere.

La Mostra è aperta con il seguente Orario:

dal 13 Dicembre 2008 al 6 Gennaio 2009: giorni feriali ore 15-18; giorni festivi 10-12; 15-18;

dal 10 Gennaio 2009 al 1 Febbraio: solo Sabato ore 15-10 e Domenica ore 10-12; 15-18.

Per le scolaresche e le comitive sono previste visite in orario da concordare.

L’Ingresso è libero e facilitato ai disabili.

A tutti i visitatori auguriamo un felicissimo Santo Natale ed un prospero Anno Nuovo.


Don Mario Morra






sabato 6 dicembre 2008

Condominio Sociale

CONFERENZA STAMPA
di presentazione del
CONDOMINIO SOLIDALEin Via Gessi 4/6 - Torino
martedì 9 dicembre 2008 alle ore 11.30.

Con il “Piano Casa 2007/2008” la Città di Torino ha programmato interventi innovativi relativi alla condizione abitativa di popolazione in condizione di fragilità quali anziani, madri con figli minori, donne sole e giovani. A tal fine, in accordo con i Servizi Sociali, è stata promossa l’attivazione di strutture residenziali e progetti di autonomia per accogliere giovani donne o madri con figli inseriti in strutture e servizi caratterizzati da diverse progettualità quali: Comunità alloggio madre bambino, Comunità Educative, Case Famiglia, Comunità terapeutiche, Gruppi appartamento, Pensionati integrati.
Nell’ambito di una programmazione articolata per l’accoglienza abitativa e l’accompagnamento sociale, la Divisione Servizi Sociali, la Divisione Edilizia Residenziale Pubblica e Periferie della Città, grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, hanno promosso il primo “Condominio Solidale” di Torino sito in via Romolo Gessi n. 4/6, con il duplice obiettivo di fornire una risposta sperimentale ai bisogni abitativi sopra citati e di promuovere un modello di convivenza con caratteristiche innovative. Il progetto sul complesso immobiliare, prevede la convivenza nello stesso stabile di nuclei di anziani e di donne sole con figli minori, con l’obiettivo di promuovere l’opportunità di “contaminare positivamente” il territorio e creare condizioni ottimali per lo sviluppo di comunità, anche attraverso la testimonianza concreta di solidarietà tra le generazioni. Partner del Progetto è il Programma Housing della Compagnia di San Paolo, nato nel novembre 2006 con l’obiettivo di rispondere ai bisogni di abitazione di coloro che si trovano in una situazione temporanea di vulnerabilità sociale ed economica.

Il progetto sarà realizzato anche grazie alla gestione dell’intero immobile, affidata all’Associazione AGS per il territorio, che coordina gli interventi con gli abitanti e svilupperà azioni di “buon vicinato”.
Inoltre, per la realizzazione del Condominio Solidale, l’Amministrazione comunale intende promuovere partnership tra diversi attori sia del privato sociale che del mondo imprenditoriale.

Per presentare il progetto, l’Assessore alla Famiglia, Salute e Politiche Sociali Marco Borgione, l’ Assessore alle Politiche per la Casa Roberto Tricarico e il Presidente della Compagnia di San Paolo Angelo Benessia sono lieti di invitarLa alla Conferenza Stampa che si terrà martedì 9 dicembre in Via Gessi 4/6 alle ore 11.30.

martedì 2 dicembre 2008

Don Martoglio inizia il nuovo ministero

DON STEFANO MARTOGLIO:

A SOLI 43 ANNI

DA SABATO NUOVO SUPERIORE SALESIANO


E’ di Torino, ha 43 anni, e, da sabato 30 agosto,

sarà uno dei più giovani ispettori dei Salesiani del Piemonte e Valle d’Aosta.

DON STEFANO MARTOGLIO inizia il suo nuovo impegno pastorale

SABATO 30 AGOSTO

alle ore 10

in BASILICA MARIA AUSILIATRICE – TORINO VALDOCCO,


durante una Santa Messa


nella quale subenterà a don Pietro Migliasso che ha ricoperto questo incarico negli ultimi sei anni.

Don Stefano Martoglio è nato a Torino il 30 novembre 1965.

Salesiano dall’8 settembre 1985, è stato ordinato nel Santuario di Maria Ausiliatrice il giorno 11 giugno 1994.

Laureato in Pedagogia, ha prestato la sua opera a Pinerolo (TO) come diretto collaboratore del “Maestro dei novizi”, e a Torino Valdocco (prima come responsabile della Pastorale Giovanile dei Salesiani del Piemonte e Valle d’Aosta, poi come direttore della comunità San Francesco di Sales – scuola media, Centro di Formazione Professionale, tipografia, convitto universitario -).




Prende la guida di un’Ispettoria numerosa ed impegnativa.

La “Circoscrizione Speciale Piemonte e Valle d’Aosta”, infatti, ha una storia che risale direttamente a don Bosco che qui ha fondato i suoi Salesiani. Oggi conta 560 confratelli in 36 case salesiane distribuite nelle due regioni.

All’Ispettoria, sparsa sul territorio di 13 Diocesi, sono affidate 22 parrocchie (di cui 11 in Diocesi di Torino). L’Ispettoria lavora anche attraverso 27 oratori-centri giovanili – 14 in diocesi di Torino -, (11 centri professionali, 5 scuole materne, 1 scuola primaria, 13 scuole medie, 8 scuole secondarie di secondo grado, una scuola superiore di formazione in psicologia, una facoltà teologica, 4 comunità per minori, un’editrice (LDC).