Sede: via Maria Ausiliatrice 32 - 10152 TORINO / Info: +39 011.5224822 / Segreteria: +39 011.5224414 / Fax: +39 011.5224688 / Email: segretario@salesianipiemonte.it

.

.



.

lunedì 6 dicembre 2010

Buon compleanno Oratorio



8 DICEMBRE: FESTA SPECIALE

PER I SALESIANI


L’8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione, è anche una festa speciale per i Salesiani. La devozione che don Bosco aveva e tutta la Famiglia Salesiana ha per la Vergine è sottolineata, infatti, da due importanti fatti avvenuti a Torino proprio in questo giorno.

L’8 dicembre 1841, e cioè 169 anni fa, don Bosco “fonda” il suo Oratorio, incontrando nella chiesa di San Francesco d’Assisi, Bartolomeo Garelli, suo primo oratoriano. E lo stesso giorno di sei anni dopo, nel 1847, lui inaugura il secondo Oratorio, intitolato a “San Luigi”, accanto alla chiesa di San Giovanni Evangelista.

Per festeggiare le due ricorrenze sono in programma varie iniziative in tutto il mondo. Ne segnaliamo due a Torino, dove è nato l’oratorio di don Bosco.

A Valdocco: alle ore 10, dalla piazza antistante la basilica di Maria Ausiliatrice, si partirà per la chiesa di San Francesco d’Assisi, situata sulla via omonima. Dopo la Messa, animata dall’Oratorio, un allegro corteo percorrerà le vie del centro cittadino, per rientrare a Valdocco. Qui, si svolgeranno anche le assemblee elettive di tre associazioni salesiane. Dopo il pranzo, alle 16, sarà proiettato il film “Benvenuti al Sud”. Alle 18, “oratoriamo” e cioccolata calda per tutti.

Per informazioni: don Gianni Moriondo, tel. 011-5224.279.





Nella chiesa di San Giovanni, in corso Vittorio Emanuele, alle ore 9.45, sarà celebrata la Messa con benedizione delle squadre sportive e delle attività dell’Oratorio. Dopo il pranzo, in Oratorio, con ingresso da via Ormea 4, giochi e tornei. sarà inaugurata la nuova sala informatica e si sperimenterà il progetto: “Don Bosco dal San Luigi al mondo e il mondo al San Luigi con don Bosco”. Sono previsti collegamenti in videoconferenza, via skype, con le case salesiane presenti nei Paesi di provenienza dei ragazzi che frequentano l’Oratorio: da Tirana a Il Cairo ed Alessandria d'Egitto, da Auschwitz (Polonia) a Bachau (Romania), da Thies (Senegal) ad Abidjan (Costa d'Avorio), da Aleppo (Siria) a Manila (Filippine). Sarà un’occasione per conoscersi e ringraziare don Bosco per questo dono che unisce al di là delle distanze e che dimostra un Oratorio dai mille colori che abbraccia il mondo.

Sarà un'occasione per conoscersi e ringraziare don Bosco per questo dono che unisce al di là delle distanze e che dimostra un oratorio dai mille colori che abbraccia il mondo. Come spiega il direttore don Mauro Mergola. Audio

Per informazioni: don Mauro Mergola tel. 011-65.90.670


* si ringrazia