Sede: via Maria Ausiliatrice 32 - 10152 TORINO / Info: +39 011.5224822 / Segreteria: +39 011.5224414 / Fax: +39 011.5224688 / Email: segretario@salesianipiemonte.it

.

.



.

sabato 28 novembre 2009

DON CHÁVEZ VILLANUEVA CONFERMATO PRESIDENTE DELL’UNIONE SUPERIORI GENERALI

Don Pascual Chávez Villanueva, rettore maggiore dei Salesiani, è stato confermato presidente dell’Unione superiori generali (Usg) per il triennio 2009-2012. La conferma è avvenuta oggi a Roma, durante l’assemblea generale dell’Usg. Don Chávez Villanueva era stato eletto presidente Usg per la prima volta il 24 novembre 2006. Nella riconferma odierna, rende noto l’Ans (Agenzia info salesiana), “il plebiscito quasi unanime ha indicato la stima e l’apprezzamento per il lavoro svolto da don Chávez negli ultimi anni”.

Ordinato sacerdote l’8 dicembre 1973 a Guadalajara (Messico), don Chávez Villanueva è stato nominato rettore maggiore della congregazione nel corso del XXV Capitolo Generale dell’istituto, riunitosi a Roma il 3 aprile 2002. In qualità di moderatore supremo dell’istituto, è anche Gran cancelliere della Pontificia Università Salesiana.


martedì 17 novembre 2009

COMUNICATO STAMPA

Città di Torino


PASCUAL CHAVEZ VILLANUEVA

RETTORE DEI SALESIANI

DIVENTA CITTADINO ONORARIO DI TORINO


Il Consiglio comunale di Torino, questo pomeriggio, ha votato all’unanimità una mozione con la quale è attribuita la cittadinanza onoraria a Don Pascual Chavez Villanueva, rettore maggiore dei salesiani.

Il rettore, nato in Messico il 20 dicembre 1947, è il primo successore non italiano di Don Bosco, il nono da quando il santo piemontese fondò la congregazione salesiana, il 18 dicembre 1859.

Il documento sottolinea come la famiglia salesiana, presente in 129 paesi in tutto il mondo, con oltre 16.000 aderenti, abbia sempre collaborato con il Comune di Torino a vantaggio dei ragazzi, delle ragazze, dei lavoratori, nelle scuole, negli oratori e nella realizzazione di progetti di prevenzione del disagio giovanile.

La cittadinanza viene attribuita anche in considerazione della ricorrenza dei 150 anni della fondazione dei salesiani e di come questi promuovano la conoscenza di Torino, in tutti i continenti.



(F.D'A.) - Ufficio stampa del Consiglio comunale

Torino, 16 Novembre 2009



Incontro di coordinamento case-famiglia salesiane


Le case famiglia salesiane hanno partecipato all’incontro di coordinamento dei Servizi Residenziali organizzato dalla Federazione SCS - Salesiani per il sociale, tenutosi giorno 12 novembre a Roma presso l’Istituto Salesiano Sacro Cuore. I responsabili delle strutture residenziali provenienti da tutta Italia si sono ritrovati per un appuntamento di aggiornamento e di confronto.

Al centro della riflessione il tema della supervisione nei servizi educativi. Il formatore, dott. Gianni Fulvi, si è soffermato sull'importanza di tale strumento. Si è sottolineato come esso sia un valido supporto professionale, uno spazio di rielaborazione dei saperi e delle esperienze degli operatori che esercitano professioni d'aiuto.
La supervisione consiste nel processo di riflessione, di apprendimento, di valutazione e verifica che si sviluppa attraverso la relazione tra un professionista esterno e un'equipe di professionisti del sociale. Raccontando momenti delle loro attività, gli operatori hanno l'opportunità di riflettere sull'efficacia del proprio agire professionale, sulle scelte metodologiche adottate, sugli strumenti utilizzati, sul proprio vissuto personale.
La supervisione infine è necessaria per l'intrecciarsi di un'infinità di dinamiche che si creano nel contesto della relazione d'aiuto, per cui in certi momenti è fondamentale la figura di un operatore esterno che guardi in maniera libera e distaccata, "dall'alto", quella rete complessa di emozioni che vengono stimolate dalle relazioni. Una sana supervisione previene lo stress e il burnout e consente una modalità di lavoro sano ed equilibrato.
Incontri come questo sono fondamentali per garantire lo scambio di esperienze, l’aggiornamento, l’arricchimento dei saperi e delle competenze. Non esistono ricette facili nel rapporto con i minori accolti nelle case famiglia, ogni caso è diverso e richiede azioni su misura, ma i momenti di confronto come quelli che organizza la Federazione per gli enti associati, sono importanti per semplificare situazioni complesse e dare un supporto in più al lavoro quotidiano degli operatori.


Per informazioni:

Federazione SCS/CNOS – Salesiani per il sociale
Tel.: 06.4940522
Web: www.federazionescs.org
Email: segreteria@federazionescs.org
comunicazione@federazionescs.org

venerdì 13 novembre 2009

Inaugurazione Anno Accademico


La Scuola Superiore di Formazione Rebaudengo, polo piemontese dell'Università Pontificia Salesiana, inaugura l'anno accademico 2009-2010 presso l'Aula Magna in piazza Rebaudengo 22 a Torino, domani, sabato 14 novembre, a partire dalle ore 14,30.
Saranno presenti l'Ispettore dei salesiani del Piemonte e della Valle d'Aosta, don Stefano Martoglio, il referente diocesano per l'Università e la Cultura don Ermis Segatti, il preside della Facoltà don Ezio Risatti, l'assessore all'Istruzione della provincia di Torino, Umberto d'Ottavio, il preside della Facoltà di Psicologia dell'Università di Torino Ferdinando Rossi, il presidente dell'Ordine degli psicologi del Piemonte Paolo Barcucci e il Vicerettore Centrale della UPS di Roma Vito Orlando che affronterà nel suo discorso un tema di grande attualità: Il paradigma educativo salesiano nei suoi elementi essenziali e la sua valorizzazione nell’attuale situazione di “emergenza educativa”. Il polo universitario torinese è stato inaugurato nel 2005 con l'avvio del corso di laurea triennale in Psicologia della Comunicazione e, nell'arco di 4 anni di attività, ha messo a punto corsi di perfezionamento e master universitari.

Sentiamo la vicepreside, Daniela de Prosperis.

* si ringrazia



Dio crede in te

Il teologo Piero Coda presenterà questa sera alle ore 21, nel capoluogo piemontese, presso l'Aula magna dell'Istituto Internazionale don Bosco in via Caboto 27, il suo ultimo libro "Dio crede in te". L'evento è organizzato dalla Facoltà Teologica di Torino dell'Università Pontificia Salesiana.

Sentiamo il preside don Andrea Bozzolo


* si ringrazia



sabato 7 novembre 2009

Card. Bertone a Valdocco

L’incoraggiamento "a proseguire con rinnovato slancio l’importante opera a servizio della diffusione del Vangelo" e l’invito a "farsi continuatori dell’insegnamento e dell’esperienza dei fondatori e a lasciarsi guidare dalle indicazioni dell'ultima enciclica di papa Benedetto XVI": è questo il messaggio del cardinale Tarcisio Bertone ai partecipanti alla 49esima Assemblea della Cism, la Conferenza che riunisce i superiori maggiori d’Italia. Il segretario di Stato ha presieduto a Torino sabato 7 novembre la Messa per i religiosi nella Basilica di Maria Ausiliatrice sviluppando l’omelia sulla falsariga suggerita dal titolo dell’Assemblea della Cism: "Povertà e comunione dei beni in un mondo globalizzato - per una testimonianza credibile dei consacrati". Il consacrato "che vive il distacco se pure nell'uso intelligente dei beni realizza - ha affermato il segretario di Stato - il primato all'essere più che dell’avere, che è la modalità più feconda di autorealizzazione e di creatività. E non subisce passivamente le proposte allettanti di un diffuso consumismo, ma sa fare a meno delle cose quando queste soffocano i valori del Regno e rendono infruttuoso l'apostolato".

Nell’occasione il cardinale Bertone ha parlato con i giornalisti sottolineando, tra l’altro, la sua gioia nel ritrovarsi a Valdocco. Ascoltiamo

Il cardinale Bertone è ritornato anche sulla sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo sulla rimozione del crocifisso dalle aule scolastiche. Sentiamo

Queste infine le dichiarazioni sul tema affrontato dalla Conferenza dei Superiori Maggiori: la povertà. Audio

In merito ascoltiamo anche le considerazioni del riconfermato presidente dei Superiori maggiori, don Alberto Lorenzelli.


* si ringrazia







lunedì 2 novembre 2009

Convegno don Rua - conclusione

Si è concluso ieri a Torino il 5° Convegno Internazionale dedicato adon Michele Rua Rettor Maggiore della Congregazione salesiana, che haintrodotto l'anno centenario della morte del primo successore di donBosco, che si aprirà ufficialmente il 31 gennaio 2010.
L'incontro, organizzato dall'ACSSA, ha visto la partecipazione di un centinaio di studiosi e appassionati provenienti dai cinque continenti e la presentazione di contributi fondati su "fonti primarie" reperite da archivi periferici ed emeroteche locali, in una visuale che guarda a don Rua dalle diverse aree geografiche del pianeta. Molti relatori hanno dichiarato di avere scoperto aspetti in buona parte sconosciuti della sua figura. Tra questi suor Piera Cavaglià, segretaria Generale delle Figlie di Maria Ausiliatrice.

Audio

Fotogallery Convegno
Caselle
ANS

* si ringrazia